Il sogno della Sfinge

(Témenos Dischi / Rupa Rupa Records, 2019)

 


Credits:

 

Viola: Michela Coppola
Supervisione della partitura: Rocco Celentano, Michela Coppola
Riprese e mix: Raffaele Cardone – Illimitarte Studio
Mix e mastering: Gabriele Loria – Rupa Rupa Records
Artwork: Spencer Cain
Graphic: Razadesign

Nota di copertina: Composto a Venezia, Fondamenta San Lorenzo, tra il febbraio e il giugno 2018, Il sogno della Sfinge è ispirato al racconto della visione di Thutmose IV. La prima parte rappresenta la battuta di caccia del futuro Faraone, la seconda l’ingresso nel sogno e l’incontro con Horemakhet-Khepri-Ra-Atum.




I due cavalieri

(Témenos Dischi, 2019)


Credits:

Chitarra acustica: Roberto Petrella
Mix: Roberto Petrella e Alfonso La Varghetta – Italy Sound Lab
Mastering: Gariele Loria – Rupa Rupa Records
Artwork: Spencer Cain
Graphic: Razadesign

Nota di copertina: Composto tra Venezia e Salerno alla fine del 2018, il quartetto prende ispirazione da Timore e Tremore di Søren Kierkegaard (Johannes De Silentio). Il primo movimento rappresenta il Cavaliere dell’Infinito, che intuisce il divino psicologicamente, ma non riesce ad afferrarlo (Movimento della Rassegnazione Infinita). Il secondo movimento rappresenta il Cavaliere della Fede, che, vivendo «in forza dell’assurdo», senza desiderare nulla, ottiene il dono di un’eterna beatitudine (Movimento della Fede).